ABAMET compresse

Per coadiuvare l’organismo ad un corretto utilizzo degli zuccheri apportati con l’alimentazione

ABAMET è il primo prodotto sviluppato da Nutravis.

Il prodotto si pone come obiettivo quello di coadiuvare l’organismo ad un corretto utilizzo degli zuccheri apportati con l’alimentazione. E’ formulato in compresse contenenti GSECM-50, una fonte standardizzata di grape seed extract titolato in acido abscissico (ABA), cromo picolinato e magnesio ossido.

L’innovazione di ABAMET, rispetto ad altri integratori già esistenti in commercio per il controllo glicemico, si basa sul suo contenuto di ABA, una molecola di origine vegetale capace di agire sul metabolismo glucidico nell’uomo.

Il team di ricercatori di Nutravis ha dimostrato e brevettato che l’ABA, alla dose presente in ABAMET, è capace di migliorare il controllo glicemico nell’uomo promuovendo una maggiore captazione muscolare dello zucchero attraverso un risparmio della secrezione insulinica. Il risparmio sul rilascio di insulina è particolarmente vantaggioso nei soggetti pre-diabetici perché
riduce notevolmente la prolungata stimolazione delle isole β-pancreatiche che nel lungo periodo causa insulino-insufficienza e sviluppo di diabete.
L’assunzione giornaliera di una compressa di ABAMET, associata ad un opportuno stile di vita, può pertanto garantire un’azione preventiva sull’insorgenza, o migliorativa se già in atto, di alterazioni del metabolismo glucidico.

Test Clinici
ABAMET è stato testato sull’uomo per valutarne la sua efficacia in test clinici autorizzati. La sperimentazione, in questo primo studio pilota, è stata condotta su un numero limitato di soggetti (n=10) al fine di ottenere una preliminare conferma dei numerosi risultati conseguiti negli studi preclinici già svolti.

In linea con quanto atteso, l’assunzione in soggetti sani di ABAMET a digiuno, seguita da un pasto standardizzato per l’apporto di carboidrati, ha evidenziato un significativo miglioramento del controllo glicemico rispetto a quello osservato negli stessi soggetti senza l’assunzione di ABAMET.

Inoltre, l’assunzione giornaliera per 75 giorni di una compressa di ABAMET su soggetti che presentavano ad inizio del trattamento con l’integratore parametri glicemici (glicemia a digiuno, emoglobina glicata) e/o lipidici (colesterolo totale, rischio cardiovascolare) ascrivibili ad una condizione di prediabete e/o sindrome metabolica, ha permesso di migliorare significativamente questi parametri riportandoli a valori di normalità.

Nella tabella qui di seguito (adattata da Magnone M et al., Nutrients) sono riassunti i principali risultati conseguiti. I risultati completi di questi studi sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista scientifica internazionale Nutrients. Leggi pubblicazione completa